Michele Serra: Neocons. Dopo Schwarzy il diluvio

Gli osservatori politici concordano: Arnold Schwarzenegger ha stravinto in California perché le denunce per molestia sessuale lo hanno reso popolarissimo tra gli elettori di destra, e l'annuncio che avrebbe abbandonato il cinema lo ha reso popolarissimo tra gli elettori di sinistra.
Ma l'ondata dei neo-conservatori americani non si ferma qui. Dopo Rumsfeld, Condy Rice e Schwarzy, altri straordinari protagonisti stanno per affacciarsi sulla scena. Ecco i principali.

Geremiah & Isaiah Hockney.
Sono i due nani albini resi famosi dalla serie televisiva 'Lassù sugli Appalachi'. Tiratori scelti (centrano un negro da 500 metri), religiosissimi (benedicono la salma entro 30 secondi dal decesso), legatissimi ai costumi tradizionali (allevano in casa il tacchino per il Thanks Givin' Day), vogliono arrivare alla Casa Bianca per demolirla e rimpiazzarla con una capanna di tronchi d'albero. Il loro vicepresidente designato è Snortly, un grizzly di otto anni.

George Bush jr. jr.
Figlio naturale dell'attuale presidente, nato da una relazione per corrispondenza tra il padre e una campionessa di golf, è così cretino che quando ha deciso di avviare la pratica di riconoscimento è rimasto imprigionato una settimana nel garage del tribunale di Reno. Ha conquistato l'opinione pubblica raccontando nel celebre talk-show ‟Cinque secondi per dire chi sei” tutta la storia della sua vita. Piace all'establishment repubblicano perché, a differenza del padre, sa indossare il casco dei pompieri di New York senza perdere l'equilibrio.

Lazarus Watt.
Il reverendo Watt è la guida spirituale della piccola Chiesa Testamentale del Supplizio, una setta del Middle West che pratica la lettura al megafono della Bibbia durante l'intera giornata. Gli adepti di Watt hanno accumulato enormi ricchezze ricattando gestori e clientela di cinema, teatri e ristoranti, disposti a pagare qualunque cifra pur di tenerli lontano. Liberista in economia, creazionista in pedagogia e veramente stronzo nella vita privata, il reverendo Watt intende abolire il Senato e sostituirlo con un Sinedrio degli Eletti composto dai suoi dodici figli.

Big Spoon Smitherson.
È un nazista obeso del Texas, ex fattorino di un Pizza-Express licenziato durante il maccartismo perché consegnava i cartoni vuoti sostenendo che la pizza era scomparsa per colpa dei comunisti. Molto religioso, attribuisce la Costituzione americana al profeta Ezechiele e vuole inserire un emendamento che impedisca l'ingresso nei locali pubblici alle donne mestruate. Si è fatto tatuare su una natica il Mayflower in grandezza naturale. Appoggiato dalla potentissima lobby dell'abbigliamento extra-large, conta di raccogliere voti tra i nevropatici dei grandi centri urbani, che secondo gli analisti sono il principale target elettorale degli Stati Uniti

Fontolooza Price.
Nera come la sua amica d'infanzia Condoleezza Rice (i genitori di entrambe, per trovare il nome di battesimo, appoggiarono il gomito su una tastiera di computer), è cresciuta in un quartiere poverissimo, tra violenze e soprusi di ogni genere, dominato dalla legge del più forte e dalla prevaricazione fisica sui più deboli. Le è piaciuto moltissimo, e per questo il suo programma elettorale prevede l'invasione sistematica dei paesi stranieri, la deposizione immediata dei capi di Stato esteri e la castrazione con la roncola di chi non rispetta i diritti umani.
Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su ...

Vai alla scheda >>

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te