Mattarella sulla nuova Fondazione Feltrinelli: "Un polo culturale aperto al pubblico"

In occasione dell’inaugurazione della nuova sede di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, il 13 dicembre, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un indirizzo di saluto a Carlo Feltrinelli e a tutti i partecipanti alla giornata. Nella cerimonia istituzionale, il messaggio è stato letto dal giornalista e scrittore Gad Lerner.

Il Presidente ha definito l’edificio di viale Pasubio, progettato dagli architetti Herzog e de Meuron, «un palazzo della cultura, della ricerca, dell’innovazione, realizzato con capitali esclusivamente privati, ma con intenti di autentico servizio pubblico».

Si legge, nel prosieguo: «L’avveniristica struttura architettonica, che ospiterà al suo interno spazi di aggregazione, di incontro e di discussione, è destinata a diventare un polo culturale e sociale di grande importanza non soltanto per la città di Milano».

Il Presidente loda la «sfida coraggiosa» che intraprende Fondazione Feltrinelli aprendo le sue porte al pubblico, e ponendosi come spazio di cittadinanza: «Si tratta, ne sono consapevole, di una scelta impegnativa, specie in una congiuntura in cui gli investimenti sulla cultura sono estremamente ridotti». Conclude, poi, dicendosi sicuro di un «ampio e meritato successo».

 

Il 1° dicembre, a due settimane dall’inaugurazione, il Presidente Mattarella aveva incontrato una delegazione di Fondazione Feltrinelli, ricevendo in Quirinale il Presidente Carlo Feltrinelli, il Segretario generale Massimiliano Tarantino, l'Amministratore delegato di Gruppo Feltrinelli Roberto Rivellino e l'Amministratore delegato di Finaval Immobiliare Dario Giambelli.

Nell’occasione, il Presidente della Repubblica aveva già manifestato l’apprezzamento e l’incoraggiamento per il progetto.

La foto è di Filippo Romano (C)

 

Mattarella sulla nuova Fondazione Feltrinelli: "Un polo culturale aperto al pubblico"

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te