L'agenda ritrovata: un libro e una ciclo-staffetta in memoria di Paolo Borsellino

Un’agenda sparita. Un’agenda ritrovata. Entrambe di colore rosso.
Quella sparita apparteneva a Paolo Borsellino ed è misteriosamente scomparsa subito dopo il tragico attentato del 19 luglio 1992 in cui persero la vita il magistrato e la sua scorta. Si trattava di un documento importante che conteneva appunti, nomi e forse rivelazioni sulla strage di Capaci in cui morì Giovanni Falcone. Che fine avrà fatto? Cosa c’era scritto? Chi ce l’ha? Tutta l’Italia se l’è chiesto e se lo chiede ancora perché a queste domande non sono mai state date risposte.
Quella ritrovata è una copia identica di quella smarrita. Ce l’ha Salvatore Borsellino, e l’ha consegnata all’associazione culturale L’Orablù di Bollate, Milano. Per commemorare i venticinque anni della scomparsa di Paolo Borsellino e della sua scorta, l’associazione L’Orablù ha organizzato una ciclo-staffetta che pedalerà l’Italia intera, da Bollate/Milano (25 giugno) a Palermo (19 luglio) con questa agenda ritrovata e per testimoniare che c’è un’Italia che non ha dimenticato e non dimentica.
L’agenda ritrovata diventa così il simbolo di un’iniziativa che vuole diffondere e rafforzare nel nostro Paese i valori della lotta alla mafia e della legalità. Dalla partenza all’arrivo spettacoli teatrali, concerti, proiezioni e dibattiti si svolgeranno nelle diverse tappe in cui l’agenda verrà ospitata. Luoghi amici accoglieranno i ciclisti, che potranno essere affiancati lungo il percorso da chiunque abbia voglia di pedalare e sudare insieme a loro, e sull’agenda si raccoglieranno le testimonianze di chi ha partecipato. A Palermo, il 19 luglio 2017 e dopo oltre duemila chilometri di pedalate, l’agenda ritrovata verrà riconsegnata a Salvatore Borsellino che, in tutti questi anni, non ha mai smesso di lottare.
Al lungo itinerario dell’agenda partecipa il Gruppo Feltrinelli, che accompagna l’iniziativa con un libro edito da Giangiacomo Feltrinelli Editore e una serie di eventi nelle Librerie laFeltrinelli.
La ciclo-staffetta è preceduta dall’uscita de L’agenda ritrovata. Sette racconti per Paolo Borsellino, raccolta curata da Gianni Biondillo e Marco Balzano e composta da sette testi di altrettanti scrittori rappresentanti di alcune delle regioni italiane che verranno visitate: Helena Janeczek (Lombardia), Carlo Lucarelli (Emilia – Romagna), Vanni Santoni (Toscana), Alessandro Leogrande (Lazio), Diego De Silva (Campania), Gioacchino Criaco (Calabria) ed Evelina Santangelo (Sicilia).
Tra il 15 giugno e il 18 luglio il libro “L’agenda ritrovata” seguirà da vicino la ciclostaffetta organizzata da “L’Orablù” attraverso un tour nelle Librerie laFeltrinelli. Autori e curatori del libro incontreranno il pubblico nel corso di quattro “tappe”, da nord a sud Italia. Il primo appuntamento è per giovedì 15 giugno a Milano alla Feltrinelli di Piazza Duomo (ore18:30); il secondo tocca la città di Bologna martedì 27 giugno (laFeltrinelli di Piazza Ravegnana, ore 18:30), il terzo raggiunge Napoli venerdì 7 luglio (laFeltrinelli di Piazza dei Martiri ore 18:30). Il viaggio letterario in memoria di Paolo Borsellino si conclude, naturalmente, con la tappa finale a Palermo martedì 18 luglio (laFeltrinelli di via Cavour ore 18:30).

L'agenda ritrovata

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te