Matteo Fantuzzi vince il Premio Nazionale di Poesia Marazza

La stazione di Bologna di Matteo Fantuzzi ha vinto il Premio Nazionale di Poesia e di traduzione poetica Achille Marazza 2018. Questa la motivazione della giuria del Premio per la selezione de La stazione di Bologna nella terzina finalista:

È estremamente difficile scrivere poesia politica: è sempre in agguato la retorica. Invece c’è felicemente riuscito Matteo Fantuzzi, che ha sentito nella propria coscienza la necessità di tramandare il ricordo di un avvenimento tra i più tragici della nostra recente storia: la strage di Bologna del 2 agosto del 1980. La tragedia viene rievocata tramite brevi annotazioni di cronaca accanto a una poesia che fa emergere nudo e violento il lato umano: «un padre che scava solo e a mani nude», la vicenda di Marco che, privo di una gamba, «non potrà più essere / mezz’ala», le valigie sparse, l’odore del tritolo, le lacrime, il sudore, la prospettiva degli attentatori, «delle bestie perché non riconoscono più pietà». Il poeta persegue un tipo di «poesia-vita» e non solo perché assume come argomento un fatto reale, ma soprattutto perché parla di morte, di dolore, di disperazione, di speranze troncate, di sensi di colpa che rovinano il resto dell’esistenza dei sopravvissuti. E allora il lamento per la strage diventa lamento per la condizione stessa dell’uomo, cui per secoli filosofi e teologi hanno cercato di offrire una spiegazione, condizione che ogni essere vivente ricapitola in sé sempre per la prima volta e della quale la poesia può offrire solo una testimonianza, non un senso.

Il premio nazionale Achille Marazza nasce per ricordare la figura e l’opera di Achille Marazza che fu, oltre che avvocato, membro del CLN Alta Italia e della Costituente, anche persona di spiccata e non comune sensibilità culturale, attenta al mondo dei libri, dell’editoria e delle biblioteche, nonché cultore di letteratura. Il premio a lui dedicato, nell’attuale formula rinnovata con una sezione per opere edite di traduzione poetica ed una per libri di poesia, ebbe la sua prima edizione nel 1996. Si impose subito all’attenzione sia per la composizione della giuria, sia per l’entità del premio, sia per la qualità e l’autorevolezza degli autori partecipanti.

La stazione di Bologna

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te