Voices&Borders: festival multiculturale di danza, musica e immagini

I suoni degli oceani del pianeta in un live inedito e i ritmi della città da rincorrere nel parco Sempione, i corpi delle donne migranti provenienti dalle sponde meridionali del Mediterraneo in un rituale danzante. Poi documentari sui racconti popolari nati nei bar di periferia e nei porti delle città di mare e passeggiate artistiche fra i vicoli e i cortili di via Paolo Sarpi.

Dall’11 al 15 luglio 2018, in viale Pasubio 5 a Milano, cinque giornate con cinque artisti:
Chris Watson (sound recording);
Ariella Vidach (danza);
Fondazione Nazionale della Danza \ Aterballetto (danza);
ZimmerFrei (video arte);
Carlos Casas (video arte).

Una parola chiave per ogni artista, acqua, democrazia, ribellione, città, diversità, in grado di raccontare al pubblico alcuni dei temi più importanti affrontati durante Stagione Ribelle, il cartellone di iniziative di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli che ha animato gli spazi di viale Pasubio da settembre 2017 a luglio 2018.

Informazioni e biglietti:

10 euro – biglietto intero per: The Migrant School of Bodies (Ariella Vidach); Imma (Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto); Avalanche (Carlos Casas)
6 euro – biglietto unico per: Oceanus (Chris Watson); La beauté c’est ta tête (ZimmerFrei)
5 euro – biglietto ridotto per i partecipanti ai workshop, ridotti allievi scuole di teatro, carta Più Feltrinelli e Carta MultiPiù Feltrinelli, over 65 anni, under 18 anni
14 euro – abbonamento a tre spettacoli (a scelta)

Biglietti su www.vivaticket.it 

Per maggiori informazioni su Voices&Borders clicca qui

Voices&Borders: festival multiculturale di danza, musica e immagini

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te