Berlino, 1929. La capitale tedesca è una città sull’orlo dell’abisso, dove covano tutte le tensioni, le angosce e le deliranti ambizioni di un paese uscito a pezzi dalla guerra. Rivendicazioni operaie, complotti ultrareazionari, lotte politiche creano un cocktail micidiale in quella che è la più americana e dissoluta delle metropoli europee.
Il giovane ispettore Gereon Rath, appena arrivato da Colonia, oltre che con la frenesia della città deve vedersela con la propria insofferenza per essere stato confinato alla Buoncostume. Mettere in gabbia prostitute che sui set pornografici si accoppiano con i sosia della defunta grandezza prussiana – dall’ex imperatore Guglielmo II a Federico il Grande, al generale Hindenburg – non è esattamente la sua aspirazione. Mentre Rath e la sua squadra si immergono nella vita notturna popolata di night clandestini per ogni gusto, dalla coca ai traffici illeciti, scoppia qualcosa di simile a una guerra civile.
Il 1° maggio i comunisti infrangono il divieto di manifestare e su interi quartieri popolari cala uno stato d’assedio, alla fine del quale i morti si contano a decine, quasi tutti vittime di pallottole della polizia. I giornali parlano con sdegno di “Maggio di sangue”. Il prefetto cerca di sviare l’attenzione sul caso di un misterioso omicidio: in un canale è stata ripescata un’auto di lusso con al volante un uomo in abiti elegantissimi, le mani maciullate in seguito a torture. Segni d’identità: nessuno. Testimoni: zero.

La prima delle inchieste dell’ispettore Gereon Rath, nella Berlino dei ruggenti anni venti.
“Il tramonto della Germania di Weimar in un grande romanzo criminale.”
Frankfurter Allgemeine Zeitung

  • Kutscher stesso ha di suo l'arte del raffinato sceneggiatore: il gusto per i colpi di scena, l'ambiguità dei personaggi, la sottile magia delle atmosfere, il tocco felice dei dialoghi.

  • Babylon-Berlin come Gomorra.

  • Sex, drug and crime.

  • Sex, drug and crime.

  • Sesso, spie e politica nel tramonto di Weimar.

Volker Kutscher

Volker Kutscher (1962) è autore di una serie di romanzi gialli ambientati nella Germania di Weimar, con l’ispettore Gereon Rath come protagonista. L’autore ha riscostruito con esattezza gli anni che portano al trionfo del nazismo in Babylon Berlin (Feltrinelli, 2017) e in La morte non fa rumore (Feltrinelli, 2018). Di grande successo in tutto il mondo, i romanzi di Kutscher hanno ispirato la serie televisiva Babylon Berlin trasmessa in novanta paesi, in Italia per Sky.

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2017
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
480
Prezzo: 
19,00€
ISBN: 
9788807032660
Genere: 
Narrativa