Di quando Berlusconi regalò alla regina d’Inghilterra un reggiseno di pizzo, pregandola di indossarlo in sua presenza. Di quando venne finalmente chiarito che “cariche dello stato” non si riferiva agli esplosivi usati durante la prima Repubblica. E di quando il Pd diede in affido i suoi elettori a chi garantiva di trattarli con umanità.   Torna il Breviario umano, sociale e politico di Michele Serra. In una nuova edizione più vasta, più ricca, ancora più tragicamente comica.

Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su “la Repubblica”, “L’Espresso”, “Vanity Fair”. Scrive per il teatro e ha scritto per la televisione. Ha fondato e diretto il settimanale satirico “Cuore”. Per Feltrinelli ha pubblicato, tra l’altro, Il nuovo che avanza (1989), Poetastro (1993), Il ragazzo mucca (1997), Canzoni politiche (2000), Cerimonie (2002), Gli sdraiati (2013), Ognuno potrebbe (2015), Il grande libro delle Amache (2017) e La sinistra e altre parole strane (2017).

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2011
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
272
Prezzo: 
8,00€
ISBN: 
9788807722318
Genere: 
Tascabili 

Approfondimenti

Tutti i successi di Michele Serra

Michele Serra: Con il Suv si tira l'aratro

Michele Serra: A Malpensa ci pensa la Lega

Michele Serra : Un risotto ci seppellirà

Michele Serra: Presto i mutui per senzatetto

Michele Serra: Vacche sacre ad Arcore

Michele Serra: Dal benzinaio c'è il sommelier

Michele Serra: Animalismo ultras

Michele Serra: Dopo la Chrysler salviamo McDonald's

Michele Serra: Benvenuti al morality show

Michele Serra: La scomunica di Pio XIII

Michele Serra: Non fate sesso con i castori

Michele Serra: Il Cavaliere indagato anche in Honduras

Michele Serra: Per tutti il kit Villa Certosa

Michele Serra: La Fiat Rublo in supersaldo

Michele Serra: Più Bentley per tutti

Michele Serra: Lodo Alfano ai geometri

Michele Serra: Una centrale per ogni famiglia

Michele Serra: Prostitute con la fidelity card

Michele Serra: Il Suv del Vip ha pure la mansarda

Michele Serra: Morti sul lavoro? No, fannulloni

Michele Serra: La medaglia me la mangio

Michele Serra: La vendemmia col gatto delle nevi

Michele Serra: Le pecore del boss producono gasolio

Michele Serra: Mediobanca va in Brianza

Michele Serra: Santo Sepolcro alla moviola

Michele Serra: Badanti di pura razza padana

Michele Serra: Tre metri sotto Moccia

Michele Serra: Chiacchiere e quaccheri

Michele Serra: Un cyborg alla guida del Pd

Michele Serra: Quel comunista di Mike

Michele Serra: New Roma. Sette nani per sette colli

Michele Serra: Voli low-cost con Air Qaeda

Michele Serra: Il 2009 secondo il mago Silvio

Michele Serra: Capezzone e Gasparri forever

Michele Serra: Malpensa salvata dal Wurstel

Michele Serra: Una botola per Villari

Michele Serra: Battisti avvistato in Groenlandia

Michele Serra: Ursus sfida l'Europa

Michele Serra: Papi Silvio e papa Joseph

Michele Serra: Aquilani in volo su Saturno

Michele Serra: Capitale benedetta nazione perfetta

Michele Serra: Puro strudel ariano

Michele Serra: La bella Belan regina del bicio-bacio

Michele Serra: Movida sulla Milano-Laghi

Michele Serra: Che nasi gli Agnelli

Michele Serra: Romeno seminudo arrestato a Cogne

Michele Serra: Ma è stalking o gasparring?

Michele Serra: I gommoni? Alla Padania

Michele Serra: Sfida a colpi di testate

Michele Serra: Scherzi da Erdogan

Michele Serra: In arrivo il lodo ego te absolvo

Michele Serra: Al Tg3 c'è un meteo faziosissimo

Michele Serra: Lehman lancia la Gonzo Card

Michele Serra: Santanchè e il kebab alla milanese

Michele Serra: Vi prometto il progetto Noè

Michele Serra: Rossella al New York Times

Michele Serra: Ma il più hard è Gasparri

Michele Serra: Quel pizzino sapeva di pecorino

Michele Serra: Leghisti leopardati

Michele Serra: I sushi bar di Sabbrina

Michele Serra: Processi brevi? Meglio eterni

Michele Serra: Tutti gli uomini del Cavaliere

Michele Serra: Tutto cominci con la banca Popeye

Michele Serra: La stadera è la nuova frontiera

Michele Serra: Alla convention dei corleonesi

Michele Serra: Porcellino o materasso?

Michele Serra: Quattro braccia ai vigili urbani

Michele Serra: Lo Statomat ci salverà

Michele Serra: Chi si fida di Baruk Osama

Michele Serra: Voglia di Fez e di grembiule

Michele Serra: Chi non consuma è un disfattista

Michele Serra: La nuova Inter vincerà con il 4-4-4

Michele Serra: Metti i ceppi al musulmano

Michele Serra: Tremonti rapito dagli alieni

Michele Serra: Libretto rosso a ritmo di rap

Michele Serra: Crocchia e bacchetta maestra perfetta

Michele Serra: Crisi Alitalia. Roma-Milano in deltaplano

Michele Serra presenta Breviario comico