Siamo diventati incapaci di un gesto elementare: dire di no. Due lettere, un movimento della testa e del corpo un tempo familiare. L’arma più potente e carica di speranza per chi desiderava libertà diverse da quelle concesse dal presente. Libertà migliori di quelle proposte oggi da un capitalismo che racconta di essere l’orizzonte unico e privo di alternative.
Come è stato possibile fino a ieri dire di no? In quale misura potrebbe tornare a esserlo? Quanta radicalità ci è concesso esprimere nel nostro agire quotidiano? Di quanta integrità siamo ancora capaci? Esistono gesti di libertà con cui incidere davvero sul reale? Queste le domande al cuore del libro di Enrico Donaggio. Le sue pagine offrono una serie di incursioni, sensibili e taglienti, nei simboli e negli stati d’animo del disincanto contemporaneo. Attraversano le complicità nascoste, l’autosfruttamento ordinario, l’eccesso di zelo con cui tradiamo ogni giorno i nostri desideri di migliori libertà. Per disegnare l’imprevedibile mappa di una critica e di una resistenza possibili, i contorni di una nuova passione per la libertà e di una nuova intesa con ignoti compagni di speranza.

 

“La critica – di sé, degli altri e del mondo – come impegno, stile di vita, promessa di felicità. Elementi che si condensano tutti, a pensarci bene, in un gesto elementare: dire di no.”

 

  • Il coraggio di dire "No" si può imparare.

  • E' anche possibile definire la critica come il gesto elementare di «dire» e «fare» di no. È così che la intende Enrico Donaggio nel suo saggio dove ripercorre la storia di questo gesto, la parabola e la crisi di questa attitudine radicale che ha caratterizzato la cultura e la politica dell’Occidente moderno.

  • 2017 - Premio di Filosofia Viaggio a Siracursa - Vincitore Premio di Filosofia Viaggio a Siracusa

Enrico Donaggio

Enrico Donaggio

Enrico Donaggio insegna Filosofia della storia all’Università di Torino; Figures du pouvoir e Écrire et penser all’Université Aix-Marseille. Ha pubblicato: Una sobria inquietudine. Karl Löwith e la filosofia (Feltrinelli, 2004; tradotto in francese e spagnolo), Che male c’è. Indifferenza e atrocità tra Auschwitz e i nostri giorni (L’ancora del Mediterraneo, 2005), A giusta distanza. Immaginare e ricordare la Shoah (L’ancora del Mediterraneo, 2010), Direi di no. Desideri di migliori libertà (Feltrinelli, 2016). Ha curato: La Scuola di Francoforte. La storia e i testi (Einaudi, 2005), Karl Marx. Capitalismo, istruzioni per l’uso (Feltrinelli, 2007), C'è ben altro. Criticare il capitalismo oggi (Mimesis, 2014) e Il discorso della servitù volontaria di É. de la Boétie (Feltrinelli, 2014).

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2016
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
160
Prezzo: 
18,00€
ISBN: 
9788807105197
Genere: 
Saggistica, Università 

Approfondimenti

A Enrico Donaggio il Premio di Filosofia Viaggio a Siracusa