In un nuovo medioevo, in cui l’unico sapere è la presunta saggezza popolare, una madre cerca di salvare la figlia gravemente malata. Per riuscirci, dovrà raggiungere il “Rifugio sotto al Sasso”: un luogo remoto, dove gli ultimi reietti illuministi si sono nascosti per evitare la morte sul rogo. Sarà un lungo e drammatico viaggio attraverso un paese ormai trasformato in terra di nessuno. Popolato da un’umanità allo sbando che, tra la luce e il buio, ha scelto il buio. Una graphic novel con il rigore della denuncia sociale e la forza del western postapocalittico, scritta e disegnata da un maestro del fumetto italiano.
La scienza è diventata un crimine. La vera medicina è stata bandita. Hanno vinto "loro". Ma una madre non si arrende. Non ancora.

  • Un diario dalle pagine ingiallite, scritto e disegnato da Asso, l'alter-ego fumettistico di Roberto Recchioni. Un Asso invecchiato - più saggio, ma non meno cinico - in cui arde ancora il fuoco del fumettista guerriero, l'impavido nemico di tutti, sempre pronto a gettarsi nella mischia, tra fiamme e fumetti.

  • Un'opera necessaria, che affronta argomentazioni sociali e culturali in chiave distopica ed è caratterizzata dall'urgenza tipica degli istant book e dei pamphlet, interamente tesa a condurre il proprio messaggio a destinazione.

  • Una parabola epica, oscura e sarcastica con un finale a sorpresa.

  • Una parabola epica, oscura e sarcastica con un finale a sorpresa.

  • "Ho scritto e disegnato una 'Avvelenata' a fumetti!". Roberto Recchioni, romanziere, blogger, fumettista ma soprattutto curatore editoriale di Dylan Dog, descrive così la sua ultima fatica... La citazione della celebre canzone arrabbiata di Guccini cade a proposito...

  • C'era il rischio che il tutto finisse per sembrare un altro "Vaffanculo" in risposta al "'Vaffa" originale, quello che ha anche una giornata dedicata. Ma La fine della ragione si rivela una reazione urgente e vibrante alla deriva populista in corso. Cioè, insomma... un vaffanculo vero.

  • La storia di un mondo in cui la ragione, la scienza e la cultura hanno perso, hanno prevalso invece la superstizione, la paranoia, la rabbia cieca e l'oppressione di ogni buonsenso.

Roberto Recchioni

Roberto Recchioni

Roberto Recchioni è sceneggiatore e soggettista per il fumetto e il cinema; illustratore, critico, personalità web. Ha scritto storie per personaggi come Tex, Diabolik e Topolino. Ha creato John Doe, insieme a Lorenzo Bartoli, e la serie multimediale Orfani, con Emiliano Mammucari. È curatore di “Dylan Dog”, per la Sergio Bonelli Editore. La sua graphic novel Mater Morbi è stata pubblicata in tutto il mondo, vincendo numerosi premi, e da Monolith è stato tratto un film. In ambito cinematografico si è occupato della realizzazione dei fumetti legati a Lo chiamavano Jeeg Robot e Smetto quando voglio. Masterclass. Recchioni è inoltre l’autore di YA, serie di romanzi fantasy. Per Feltrinelli Comics ha pubblicato La fine della ragione (2018).

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2018
Collana: 
Feltrinelli Comics
Pagine: 
112
Prezzo: 
16,00€
ISBN: 
9788807550041
Genere: 
Varia