Nel 1994 Nelson Mandela è diventato il primo presidente eletto democraticamente in Sudafrica. Fin dall’inizio del mandato, era determinato a prestare servizio per una sola legislatura. E nel corso dei cinque anni dell’incarico, lui e il suo governo hanno compiuto un’impresa straordinaria, trasformando una nazione lacerata da secoli di colonialismo e apartheid in una democrazia autentica, nella quale tutti i cittadini sudafricani siano uguali di fronte alla legge.
La sfida della libertà è la storia degli anni della presidenza di Mandela, a partire dalle memorie che lui stesso cominciò a scrivere nell’ultimo periodo del suo mandato, senza però riuscire a concluderle. Oggi Mandla Langa, una delle voci letterarie più autorevoli in Sudafrica, ha completato l’opera e ha portato a termine il progetto incompiuto di Mandela, raccogliendo i suoi appunti, preziosa cronaca in diretta degli eventi, e una grande quantità di materiale d’archivio ancora inedito.
Con un prologo scritto dalla vedova di Mandela, Graça Machel, il risultato è un resoconto vivido e ricco di ispirazione, che ricostruisce giorno dopo giorno la creazione di una nuova democrazia. E racconta la vicenda eccezionale di un paese che affronta un cambiamento profondo e radicale, testimoniando le sfide vinte da Mandela per rendere realtà la propria visione di un Sudafrica libero.

“Assieme alla libertà vengono le responsabilità: il mio lungo cammino non è ancora alla fine.”

  • Come riuscire a trasformare la liberazione in libertà? E la domanda cruciale che Mandela si pone ne La sfida della libertà.

  • Come far emergere ciò che di meglio c'è nell'uomo è forse uno dei più grandi insegnamenti di Mandela, che ha saputo applicare ai massimi livelli l'etica dell'ubuntu (benevolenza verso il prossimo) e quella saggezza tradizionale che predilige la cooperazione alla competizione.

  • Dalle pagine affiora l'immagine di un leader politico d'altri tempi, abituato a rompere le regole e le convenzioni, a non seguire quasi mai i discorsi scritti, un presidente che poteva insistere per rifarsi il letto in un albergo o pulirsi le scarpe da solo, come ci mostra un'eloquente foto che lo ritrae durante uno spostamento in aereo. C'è poi il gigantesco profilo politico, con risvolti ed episodi inediti...

Mandla Langa

Nelson Mandela

Nelson Mandela

Nelson Mandela è nato nel Transkei, in Sudafrica, il 18 luglio 1918. Nel 1944 si è unito all’African National Congress ed è stato a lungo impegnato nella resistenza contro le politiche di apartheid del National Party, allora al governo, prima di essere arrestato nell’agosto 1962. Mandela è rimasto in carcere per più di ventisette anni, durante i quali la sua reputazione come simbolo della lotta anti-apartheid è cresciuta costantemente. Rilasciato nel 1990, Mandela ha vinto il Nobel per la Pace nel 1993. Nel 1994 è stato il primo presidente eletto democraticamente del Sudafrica. La prima parte della sua autobiografia, Lungo cammino verso la libertà, è stata pubblicata da Feltrinelli nel 1995. Mandela è scomparso il 5 dicembre 2013 all’età di novantasette anni. È autore anche della raccolta Le mie fiabe africane (Donzelli, 2004; Feltrinelli, 2012). Feltrinelli ha altresì pubblicato La sfida della libertà. Come nasce una democrazia (2018; con Mandla Langa).

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2018
Collana: 
Varia
Pagine: 
456
Prezzo: 
25,00€
ISBN: 
9788807492303
Genere: 
Varia 

Approfondimenti

La vita di Nelson Mandela in una mostra fotografica in nove città