“Uno dei più affascinanti misteri del Creato è il canto delle megattere”

La Baja California, la California messicana, è la più lunga penisola del mondo, quasi duemila chilometri conficcati nel cuore dell’Oceano Pacifico. Pino Cacucci è ritornato nel “suo” Messico per attraversarla e per raccontarla, da sud a nord, da La Paz alla frontiera di Tijuana. Lungo la Carretera Federal 1, detta anche Transpeninsular, ha raccolto storie di pirati e tesori sepolti, di gesuiti e missioni abbandonate, di indios e viaggiatori perduti. Sulle orme di Steinbeck, che qui viaggiò nel 1940, ha riscoperto leggende di regine e perle giganti. E ovviamente si è immerso nella strepitosa natura della Baja, nelle sterminate distese di cactus, nel paesaggio lunare delle saline, nelle montagne che hanno forma di donna. E nelle baie d’incanto dove le balene si avvicinano allegre per giocare con le barche dei pescatori. Perché il Messico fu il primo paese, più di sessant’anni fa, a creare riserve protette per questi animali dall’intelligenza misteriosa, e loro lo sanno – la coscienza del pianeta – che gli uomini non sono tutti assassini, e che da queste parti vive un’umanità più autentica e amichevole.

  • 2010 - Premio Emilio Salgari Valpolicella - Premio Emilio Salgari Valpolicella
  • 2010 - Premio per la Letteratura di Viaggio L'Albatros - Città di Palestrina - Premio per la Letteratura di Viaggio L'Albatros - Città di Palestrina
  • 2010 - Premio per la Letteratura di Viaggio L'Albatros - Città di Palestrina - Premio per la Letteratura di Viaggio L'Albatros - Città di Palestrina
  • 2010 - Premio Emilio Salgari Valpolicella - Premio Emilio Salgari Valpolicella

Pino Cacucci

Pino Cacucci

Pino Cacucci è nato nel 1955 ad Alessandria, cresciuto a Chiavari (Ge), e trasferitosi a Bologna nel 1975 per frequentare il Dams. All'inizio degli anni ottanta ha trascorso lunghi periodi a Parigi e a Barcellona, a cui sono seguiti i primi viaggi in Messico e in Centroamerica, dove ha poi risieduto per alcuni anni. All'attività narrativa affianca un intenso lavoro di traduttore. Fra le sue opere ricordiamo Outland rock (Feltrinelli, 2007), Puerto Escondido (Interno Giallo, 1990; Feltrinelli, 2015), da cui Gabriele Salvatores ha tratto il film omonimo, La polvere del Messico (Feltrinelli,1996; 2004), Nessuno può portarti un fiore (2012, premio Chiara), Mahahual (2014) e Quelli del San Patricio (2015).

Scopri di più >>

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2018
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
168
Prezzo: 
8,00€
ISBN: 
9788807890581
Genere: 
Tascabili 

Approfondimenti

Il Messico di Pino Cacucci

Pino Cacucci vince la III edizione del Premio Salgari

A Pino Cacucci il Premio l'Albatros