Michele Serra: I naufraghi di An sull'isola di Claretta

Tutto ebbe inizio un lontano giorno del '94, quando il decano dei comici Raimondo Vianello e la valletta Antonella Elia, nel corso di un varietà tv, dichiararono il loro voto per Berlusconi, seguiti a breve dalla cantante Zanicchi. Di lì in poi, la tv italiana divenne il luogo prediletto della politica, e presto l'unico luogo. La centralità della classe operaia venne rimpiazzata dalla centralità delle truccatrici e dei microfonisti. E di qui in poi? Di qui in poi, ecco cosa prevede il palinsesto politico.

Varietà
Basta con i politici ospiti dei cantanti. Saranno i cantanti a partecipare, se invitati, agli show condotti dai vari leader, da ‟Roccopolitik”, biografia in musica di Rocco Buttiglione, a ‟Stasera Kesserling”, varietà revisionista condotto da Mirko Tremaglia con le gemelle Kessler, da ‟Studio no”, di e con Umberto Bossi, al disinvolto e divertentissimo ‟Viva la figa”, con Ignazio La Russa in diretta dal Gilda. Naturalmente anche la sinistra avrà il suo spazio. Si dice un gran bene del brillante e colto cabaret ‟Hunsoferschafthausestein”, in onda dopo la mezzanotte, dove gli intellettuali di sinistra si rivolgeranno direttamente al popolo con recensioni spiritose dei quadri espressionisti degli anni Venti. Molto attesi il quiz ‟Il concorrentone”, in quota al correntone dei ds, e il varietà prodiano ‟Tutti in bici”, un format belga a tappe. D'Alema condurrà ‟Controfiocco”, galà in barca a vela. In scaletta il recupero di un uomo in mare, una gara di nodi tra senatori e deputati, e lo stesso D'Alema che canta, al timone, ‟C'era una volta un piccolo naviglio” in coppia con Pavarotti.

Fiction
Già pronte le quattro puntate di ‟Casa Arcore”, vita di Berlusconi interpretata da un attore altissimo. La sinistra risponde con una ‟Vita di Berlinguer” nella quale il leader del Pci viene presentato come un uomo allegrissimo e gaudente, giocatore di dadi, donnaiolo, socio in affari di Rockefeller, elettore del partito liberale, che si scambiava le fidanzate e le cravatte con l'amico del cuore, Bettino Craxi. "Basta con l'immagine cupa e quaresimale di Berlinguer", spiega una nota dei diesse. Berlinguer sarà interpretato da una bravissima Monica Bellucci.

Reality
Molto atteso ‟Scissioni”, un reality a eliminazione con tutti i dirigenti della sinistra di ieri e di oggi rinchiusi in una sala congressi, disarmati all'ingresso dalla security. A buon punto la nuova edizione italiana di ‟Temptation Island”, che si chiamerà ‟L'isola di Claretta”. I dirigenti di An saranno confinati in un grand hotel di Mauritius con le attricette loro amanti. Le loro mogli saranno in un albergo vicino con i ballerini del corpo di ballo dell'Africa equatoriale al completo.

Meteo
Le previsioni del tempo saranno equamente suddivise tra gli schieramenti, per dare spazio a tutti i punti di vista. In preparazione un meteo movimentista, che esalta la funzione delle perturbazioni e deplora la staticità dell'anticiclone. Uno riformista, nel quale Francesco Rutelli introdurrà cautamente e senza strappi i fenomeni di bassa pressione, esaltando il ruolo dei leggeri piovaschi e dichiarandosi in disaccordo con i temporali. E uno berlusconiano, in collaborazione con Coppertone, che annuncia solleone anche a Natale e sarà condotto dalle isobarine, due ragazze nude che si disegneranno a vicenda, con il pennarello, due nuvolette sulle tette sostenendo che sono le Alpi.

Varie
La nuova ‟Tribuna politica” affidata al cardinal Ruini sarà aperta a tutti gli esponenti di partito, che ascolteranno il cardinal Ruini a turno, tre minuti ciascuno. Il ‟Pavarotti and Friends” è una formula ormai logora, verrà rimpiazzato da un attesissimo ‟Previti and Friends”, in diretta dalle Isole Caimane, con un cast che si preannuncia clamoroso, da Bob Dylan ai Rolling Stones, da Madonna a Elton John, tutti convinti a duettare con Previti in cambio della distruzione dei dossier sul loro conto. In forse, invece, la partecipazione di Maria De Filippi al nuovo ‟C'è posta per te” condotto da Piero Fassino. Cancellato il musical ‟Genova per noi”, ricostruzione molto realistica del G8, con le coreografie di Maurizio Gasparri: l'intero cast si è infortunato durante le prove. In controtendenza, Fausto Bertinotti ha annunciato che diraderà la sua presenza in video, evitando di comparire nei Simpson e nelle notizie sul traffico.
Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su ...

Vai alla scheda >>

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te