Michele Serra: Mangi fagioli e io non ti assumo

Le autorità europee hanno stabilito che è legittimo, per le aziende, non assumere fumatori. Il provvedimento, direttamente ispirato a una grida spagnola del 1623 contro gli affetti da scorbuto, ha riempito di entusiasmo i proibizionisti di tutto il mondo, che esultano e stanno studiando nuove e sempre più raffinate strategie di tutela della salute pubblica.

Fumo passivo
Nuovi studi scientifici confermano la pericolosità del fenomeno. Un'impiegata di Seattle è morta, investita da un'automobile, mentre fuggiva urlando da una toilette dove un suo collega si era appartato con un sigaro Avana. Drammatico il caso delle gemelle siamesi Linda e Sarah Lo Bianco: una è fumatrice, l'altra no, e ha querelato la sorella. Ma è un caso limite: Linda costringeva Sarah a reggerle il posacenere. Allo studio un provvedimento che vieta di fumare anche all'aperto, a meno che non si sia controvento, oppure dotati di un bidone aspiratutto a rotelle applicato alla schiena del fumatore, per risucchiare il fumo quando esce dai polmoni.

Assunzioni
Oltre ai tabagisti, si sta pensando di estendere il divieto di assunzione anche ai mangiatori di legumi. Secondo uno studio dell'autorevole Maniac Institute, la flatulenza passiva sui luoghi di lavoro è una vera e propria piaga sociale. Le emissioni di gas intestinale in ambiente chiuso costringono i presenti ad arricciare il naso in segno di disgusto, provocando gravi alterazioni della fisionomia e costringendo, alla lunga, a costosi interventi di chirurgia plastica. Una segretaria di Birmingham, per dieci anni compagna di ufficio di un forte mangiatore di legumi, ha chiesto e ottenuto un risarcimento di 5000 mila sterline perché soffre di polmonite cronica, dovendo stare, anche d'inverno, affacciata alla finestra. Per giunta, deve lavorare sul davanzale, imbrattando le carte con gli escrementi di piccione ed esponendosi alle dure critiche del suo principale. Negli Usa stanno sorgendo diversi centri di recupero per legumodipendenti, con una terapia a scalare: si passa dallo spaventoso fagiolo alla più blanda lenticchia fino ad approdare a un blando surrogato come le palline di polistirolo, che si evacuano ancora intere e assorbono i residui di gas intestinale.

Assunzioni 2
Presto sarà vietato assumere anche i lentigginosi: recenti studi (sempre del Maniac Institute) dimostrano che fissare per tutto il giorno un lentigginoso può provocare seri danni alla vista, perché la messa a fuoco delle lentiggini logora il nervo ottico. Malvisti anche gli obesi in seguito alla recente scoperta dell'obesità passiva: salire in ascensore con un obeso può provocare frustrazione per l'evidente sproporzione dello spazio occupato. Per giunta le briciole che ristagnano intorno alla scrivania di un obeso attirano formiche e altri animali dannosi, innescando fobie o costringendo il collega dell'obeso a fare un uso spropositato di insetticida tossico. O a rovinarsi le scarpe schiacciando gli scarafaggi.

Casi allo studio
Il professor David Blutarsky, consulente del governo americano per la Tutela delle Vittime da Sindrome Passiva, si mette le mani nei capelli. "Dovunque ti giri, trovi un disastro. E ogni luogo di lavoro è una minaccia per la salute. Per esempio gli arabi urlano come dannati, assordando i colleghi. Gli asiatici fanno un maledetto odore di aglio, non passa neanche se gli fai fare la doccia con il napalm. I neri si vestono con dei colori pazzeschi, solo vederli entrare in ufficio provoca l'emicrania, e la frase ‟Ma come cazzo ti sei vestito stamattina, Joe?” è la più pronunciata nelle aziende americane, e ostacola la produzione. Le femmine chiacchierano tutto il santo giorno. I maschi hanno ascelle micidiali. I vecchi turbano fortemente il senso estetico, con quegli accidenti di rughe dappertutto, la pappagorgia eccetera. Non parliamo neanche dei fottuti giovani, che fanno venire la depressione ai più anziani perché pensano che creperanno molto prima di loro. E quanto ai non fumatori, non creda che siano molto meglio dei fumatori, le analisi dell'alito rivelano tanti microbi quanti ne basterebbero a sterminare l'intera Cina, e Dio sa se mi piacerebbe. Sa che cosa le dico? Bisognerebbe chiudere tutti gli uffici e i negozi e i luoghi pubblici di questo fottuto paese. La promiscuità uccide. Il prossimo è pericoloso. La gente è un'arma letale. Dovrebbero stare tutti chiusi in casa a lavorare col fottuto computer. L'intera società andrebbe chiusa in blocco, caro signore".
Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su ...

Vai alla scheda >>

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te