Michele Serra: Giù le mani da Miss Marzapane

Il toccante carteggio pubblico tra la signora Giangemi Gina e il suo marito assessore dottore Cosimo

"Caro direttore, ieri sera mio marito, l'assessore allo Sport e cultura del Comune di Santosalvo, dottore Ricalmuto Cosimo, nel corso della Sagra del Marzapane ha infilato ambo le mani nella scollatura di Miss Marzapane, Lepore Deborah. Poiché l'episodio si ripete da dieci anni, con tutte le vincitrici di Miss Marzapane nessuna esclusa, mi trovo costretta, attraverso il suo giornale, a chiedere le pubbliche scuse di mio marito. Stimatamente sua Ricalmuto Immacolata".

"Gentile signora, la 'Sentinella di Santosalvo' è una testata attenta ai fatti politici. Ma per il buon nome della nostra comunità preferisco chiederle di rinunciare alla divulgazione di fatti così personali. Mi sento di escludere, comunque, che mia figlia Lepore Deborah, pur nell'entusiasmo di essere stata eletta Miss Marzapane grazie al voto decisivo di suo marito, possa aver consentito al suddetto di infilare ambo le mani nella sua scollatura, in quanto nell'occasione mia figlia non aveva scollatura ma era a seno scoperto per la sfilata finale. Suo Lepore Santo".

"Signor direttore, mia moglie Ricalmuto Immacolata mi riferisce il suo diniego a pubblicare la sua toccante lettera a proposito della nostra situazione coniugale. È una decisione grave, che considero un chiaro segno di avversione politica da parte del suo giornale, da sempre venduto all'opposizione. Il mio comportamento galante con Miss Marzapane è infatti meritevole della più ampia divulgazione, in quanto all'altezza delle tradizioni virili e romantiche del nostro popolo. Come pure l'accorata protesta di mia moglie, tipica della dignitosa difesa dei valori della famiglia. Come faccio, adesso, a porgere pubbliche scuse a mia moglie, se lei occulta una vicenda così carica di valori privati e politici? Dottore assessore Ricalmuto Cosimo".

"Papà, ho almeno 20 fotografie bellissime nelle quali si vede il dottore Ricalmuto, benemerito giurato di Miss Marzapane, che si appende con ambo le mani al mio seno elogiandone le misure, la portanza, la consistenza, e promette che se lo sposo mi fa partecipare al reality regionale 'Dare qualcosa'. Perché non le pubblichi? Vuoi che tua figlia rimanga qui a languire in questo paesino? Ma lo sai che se divento famosa poi ti vengo a trovare da vecchio? Tua figlia Deborah".

"Signor direttore, ci risulta che lei sia in possesso di una toccante missiva della sua compaesana signora Ricalmuto, contenente un accorato richiamo ai valori della famiglia. Allego la nobile, appassionata risposta del marito, assessore dottore Ricalmuto Cosimo, e ai sensi delle vigenti leggi sulla stampa le intimo di pubblicare il carteggio, edificante per tutta la nostra comunità. Mi trovo costretto a ricordarle di essere, oltre che deputato regionale, anche il suo editore. Cordialmente, deputato dottore Sciclì Pierferrante".

"Amore mio, Immacolata! I miei molteplici impegni pubblici mi impediscono di rincasare da circa tre mesi, e non sai quanto mi mancano Manuel, Samuel e Gabriel. Ma approfitto della cortese disponibilità di questo giornale per dirti quanto ti amo, un pensiero che mi accompagna sempre, anche quando le apparenze congiurano, come l'altra sera alla Sagra del Marzapane quando i miei doveri di giurato mi hanno portato a soppesare per più di mezz'ora i seni portentosi di una delle figlie più promettenti della nostra comunità. Per altro, come puoi avere dimenticato, stella dei miei occhi, che proprio alla Sagra del Marzapane, dieci anni fa, cominciò il nostro amore, quando trionfasti nel concorso di Miss Marzapane? Tuo devotissimo marito dottore assessore Ricalmuto Cosimo".

"Cari lettori, dopo sofferta riflessione pubblico integralmente il carteggio tra la signora Giangemi Gina (in arte Ricalmuto Immacolata, già vincitrice di Miss Marzapane nel 1996, già finalista al reality regionale 'Dare qualcosa') e suo marito assessore dottore Cosimo. Le fantastiche tette che vedete ritratte nel servizio fotografico appartengono a mia figlia Deborah: non è deliziosa? Direttore dottore Lepore Sante".
Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su ...

Vai alla scheda >>

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te