Michele Serra: Come vivere e bene senza lavarsi

L'emergenza idrica sta assumendo dimensioni drammatiche. Ma la società italiana, a partire dalla sua classe dirigente, è pronta per una vera e propria rivoluzione culturale. La Lega ha fatto sapere che la tradizionale cerimonia dell'ampolla sacra (tra le più cliccate su You-Tube nella sezione 'video esilaranti') sarà modificata: anziché prelevare acqua dal Po, la delegazione leghista rovescerà nel fiume l'ampolla riempita l'anno scorso. Gli onorevoli Boso e Borghezio, in aggiunta, sputeranno nel fiume.
Flavio Briatore e Lele Mora hanno rinunciato a rinnovare l'acqua delle loro piscine in Sardegna: useranno quella dell'anno scorso, dopo averla filtrata per depurarla dal cocktail di fondo tinta, benzina super, cocaina, banconote e paella che la rende limacciosa. La Fontana di Trevi sarà svuotata e riempita di palline di plastica colorata (dono dell'Ikea): al posto di Anita Ekberg, farà il bagno nuda nelle palline colorate Cristina D'Avena. Fulco Pratesi e altri ambientalisti hanno messo a punto un nuovo codice igienico.

L'acqua dello sciacquone può essere riutilizzata per lavarsi i denti e poi per cucinare gli spaghetti, che assumeranno un caratteristico sapore di dentifricio e orina, rendendo superfluo il condimento. Ancora bollente, la stessa acqua può servire per un pediluvio, infine per annaffiare i gerani che assumeranno un suggestivo colore nero. Raccogliendo i residui dell'annaffiatura rimasti nei sottovasi, li si può rollare e fumarseli in santa pace, procurandosi una visione realistica delle cascate del Niagara.

La doccia - una volta alla settimana - non deve durare più di dieci secondi. Ci si può lavare perfettamente con piccoli accorgimenti: rasarsi completamente i capelli prima della doccia, non insaponare le ascelle e altri meati difficili da risciacquare e soprattutto avere già fatto in precedenza un bagno in albergo.

Mutande e calzini possono durare anche 15 giorni, avendo l'accortezza di farli leccare accuratamente dal cane ogni sera. Quando, dopo qualche giorno, assumono la necessaria rigidità, anziché sprecare acqua li si può lavare con scalpello e fiamma ossidrica. Gravissimo lavare la macchina troppo spesso. Molto meglio cambiarla una volta al mese, restituendo quella sporca al concessionario. Oppure, ai semafori, provocare con insulti razzisti i lavavetri che la copriranno di sputi, poi, raggiunta la distanza di sicurezza, scendere e passare la pelle di daino.

Grandi novità anche in gastronomia. I legumi, fino a oggi inutilmente ammorbiditi nell'acqua, possono essere consumati secchi, inghiottiti interi come pillole o anche polverizzati con un pestello e inalati. Lo chef Pistoloni, nella sua rinomata Cascinetta del Cacciatore, serve già da tempo spaghetti croccanti spolverati con curry e shampoo secco. Molto apprezzati anche il gelato liofilizzato, che impasta bronchi e polmoni con i sintomi della silicosi, però aromatizzandoli al pistacchio, e la sbrisolona al piccone, specialità del posto, da consumare in cortile perché lo spaventoso rumore della masticazione potrebbe disturbare gli altri clienti. Su ogni tavolo sono presenti un vasetto di cicatrizzante per le gengive e il numero dello studio dentistico più vicino.
Michele Serra

Michele Serra

Michele Serra Errante è nato a Roma e cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Scrive su ...

Vai alla scheda >>

Scopri il negozio Feltrinelli più vicino a te